Matteo Rago
Executive producer

Disperati, sovversivi, criminali e malversatori: questi erano gli appellativi che in molti diedero a Terenzio Grossi e alla sua banda di briganti. Un gruppo di delinquenti e contumaci che farà tremare la Forza Pubblica per quasi due anni con l’occupazione di interi paesi e violenti scontri a fuoco sullo sfondo di una terra povera, aspra e piena di amarezza.

Per altri invece, e soprattutto per il popolo stanco e affamato, La Banda Grossi era molto di più: guidati da un giovane bracciante d’Urbania, questi uomini erano gli unici che si sarebbero opposti al nuovo Stato Piemontese e alle sue pesanti tasse e imposizioni.Valorosi combattenti della romantica causa persa, si ergeranno a condottieri di un mondo tanto importante per la gente quanto in declino, di fronte all’inesorabile arrivo dell’Unità d’Italia.